Campagna tesseramento 2021

Campagna tesseramento 2021

Quando come ogni anno a gennaio, le stanze dell'associazione si riempiono di bambini con ogni sorta di difficoltà, iniziano le nostre riunioni-fiume per cercare di essere all'altezza delle differenti necessità.

Sappiamo che se saremo brave, a giugno quegli stessi bambini avranno cominciato a diventare degli amorevoli farabutti come tutti gli altri e ci faranno compagnia torturandoci in estate.

Adesso mancano solo dei fondi sufficienti a riuscire a continuare a garantire la solita qualità andando incontro alle difficoltà delle famiglie.

Vi invitiamo a pensare a cos'è la vita per operai o impiegati che hanno uno o più figli neurodiversi (cosa probabilissima) i quali non godono del sussidio previsto dalla legge 104 comma 3 perché per fortuna non sono abbastanza gravi, ma che magari hanno bisogno del logopedista, del terapista e di un supporto all'istruzione.

Sostenete LaboraStoria anche solo con il contributo annuale di 5€, è partita la campagna di tesseramento per il 2021.

Potete utilizzare PayPal o l'iban IT70L0760103200001017450303 facendo richiesta via mail a [email protected] indicando i vostri dati (codice fiscale incluso). Oppure potete farci un bonifico anonimo e bon.

Continuate a sostenerci, che sia per battaglie civiche, culturali o a sostegno di storie meno fortunate di quelle di tutti noi. Avremo cura del vostro contributo!

Insieme potremo continuare ad offrire uno spiraglio di libertà facendo cultura, archeologia, arte e scienza per tutti!








L'idea di LaboraStoria: La cultura faccia rete contro la violenza minorile

L'idea di LaboraStoria: La cultura faccia rete contro la violenza minorile

Sta prendendo vita la proposta della nostra Presidente, lanciata la settimana scorsa alle Associazioni culturali del territorio.

Fare rete contro la violenza minorile, combattendo con l'unica arma a disposizione: il fervore della cultura.

Abbiamo già incontrato l'Amministrazione, intenzionata a darci una mano, e insieme alle otto realtà aderenti stiamo iniziando a costruire un progetto interamente partecipato.

Forti, insieme.

E coscienti che sia necessario pensare in maniera universale e agire a livello locale!








Aiutateci ad aiutare!

Aiutateci ad aiutare!
Cari tutti,
abbiamo visto in questi giorni di emergenza che siamo ancora indietro, molto, con i tesseramenti per il 2020.
La tessera costa 5 euro, sembra niente ma in questo momento di estrema difficoltà ci aiuta ad aiutare.
Invitiamo chi non lo avesse ancora fatto a rinnovare la propria iscrizione tramite PayPal o con l'iban IT70L0760103200001017450303 facendo richiesta via mail a [email protected] indicando i vostri dati (codice fiscale incluso)
Abbiamo in questi giorni dato vita all'operazione "Regala una tessera". Potete donare la quota di tesseramento a chi è in difficoltà, per fare in modo che venga raggiunto dai nostri servizi.
La prima ad aver aderito a questa iniziativa è Grazia Santini, che ringraziamo! Potete farlo anche voi!
Al momento siamo impegnate a distanza sul supporto all'istruzione per ragazzini neurodiversi e non, per bimbi che hanno subito traumi di sorta, per chi sta soffrendo nell'essere separato dai compagni e dagli abituali terapeuti.
Stiamo aiutando le nostre donne in difficoltà e le famiglie rimaste ai margini che per qualche motivo non possono -o non vogliono- chiedere aiuto alle istituzioni.
Rispettiamo le necessità di tutti, ma ci serve una mano!
Ricordiamo agli altri che se si trovano in difficoltà possono chiamare il centro operativo CODID del Comune, troveranno persone competenti in grado di aiutarli.
Chi volesse mettersi a disposizione dell'Associazione con le proprie competenze o in altro modo può contattarci utilizzando la mail [email protected] o mandando un messaggio alla pagina. Anche fermi nelle vostre abitazioni potete fare molto!
Impegnate su insoliti fronti, abbiamo adesso in particolare bisogno di volontari laureati in archeologia/storia dell'arte, belle arti, materie umanistiche, marketing e comunicazione e anche di esperti nel terzo settore che ci aiutino a far restare in piedi le consuete attività nonostante questa emergenza.
Dovremmo anche iniziare a progettare il futuro di LaboraStoria che sta prendendo un indirizzo ben preciso.
In fondo progettare è dare forma ai sogni, aiutateci a sognare!







Finalmente la pulizia dell'area delle Terme di Matidia

Finalmente la pulizia dell'area delle Terme di Matidia
Sono finalmente iniziati i lavori di pulizia dell’area delle Terme cosiddette di Matidia!
Per noi, che organizzammo le archeo-mobilitazioni all’inizio del 2019, in previsione dell’anniversario della morte e della divinizzazione della nipote prediletta dell’Imperatore Traiano che fu in qualche modo legata al nostro territorio, questa rappresenta un’ottima notizia.
Sotto tutti questi rovi si nasconde un complesso termale del II secolo d.C. fino a una decina di anni fa in perfette condizioni grazie a un ottimo restauro, più di un ettaro di terra su cui passeggiare e sdraiarsi a leggere un libro, un edificio bellissimo degli inizi del ‘900 che è in gran parte sfuggito all’usura del passare del tempo. Sotto questi rovi si nasconde anche un’idea, la nostra: quella di uno stato che funziona e che è attento ai bisogni e alle richieste dei suoi cittadini, che ha a cuore la storia e le bellezze del territorio, che ha capito che i tesori archeologici rappresentano una prerogativa su cui puntare e che sa che la cultura è l’unico strumento utile a combattere il disagio sociale.
Tra la voglia di urlare e la necessità di lavorare sottovoce ci è voluto tanto sforzo, tantissima mediazione, ma Matidia è sopravvissuta a tutte le vicende umane e addirittura a una pandemia mondiale. Adesso è ora che torni a far parlare di sé, pulita e pronta ad essere ammirata e restituita alla cittadinanza con un progetto degno della sua biografia e del prezioso territorio all’interno del quale le terme si inseriscono.
Continueremo a monitorare la vicenda di quest’area e, se è vero che il COVID deve rappresentare un’opportunità, ci auguriamo che il progetto delle amministrazioni su quest’area sia in linea con le sue potenzialità.
Ringraziamo tanto il GAR per il pezzo di strada fatto sin ora insieme, un signore schivo e gentile che si è sempre adoperato per la causa e tutti gli enti coinvolti nel recupero di questo patrimonio storico.
Andiamo avanti, tra il folto bosco cominciano a penetrare raggi di sole!
Le donne di LaboraStoria







Il grande gesto di una tesserata!

Il grande gesto di una tesserata!
I grandi slanci ❤️
📍 Ringraziamo questa donatrice anonima, che nonostante le difficoltà del momento ha trovato una maniera di sostenerci che non avevamo neanche previsto: si è ABBONATA a LaboraStoria, per aiutare l'Associazione con 5 euro al mese.
Delle volte il vostro supporto ci lascia senza parole, grazie ❤️
📍 C'è uno dei nostri bimbi che avrebbe necessità di una ciclette, perché sotto terapia non può permettersi di ingrassare. Se qualcuno di voi, in casa, ne ha una che non usa, ce la presta?
Verremo a prenderla e la restituiremo non appena questo tempo triste e sospeso sarà finito.
📍 Ricordiamo a tutti che si stanno attivando numerose misure di sostegno a famiglie e persone in difficoltà.
Un'operatrice CAF amica di LaboraStoria si è messa a disposizione per supportarvi, in caso di bisogno contattateci. Prima o poi ne usciremo 😉
📍 E infine un'informazione di servizio:
se vi interessa ricevere la nostra newsletter e non lo avete ancora fatto, potete mandarci il vostro indirizzo a [email protected], vi inseriremo tra i nostri contatti.
Di cuore, grazie!







LA GIORNATA MONDIALE PER LA CONSAPEVOLEZZA SULL'AUTISMO AL TEMPO DELLA MORTE DEL TERZO SETTORE.

LA GIORNATA MONDIALE PER LA CONSAPEVOLEZZA SULL'AUTISMO AL TEMPO DELLA MORTE DEL TERZO SETTORE.
LA GIORNATA MONDIALE PER LA CONSAPEVOLEZZA SULL'AUTISMO AL TEMPO DELLA MORTE DEL TERZO SETTORE.
Oggi, 2 aprile, si celebra una giornata cui tengo molto, che di solito vede la realizzazione di progetti e iniziative volte a sensibilizzare il mondo su un diverso funzionamento del cervello, utile e straordinario come e forse più delle intelligenze neurotipiche.
Quest'anno però non ci saranno eventi di rilievo in grado di raggiungere e toccare le coscienze dei cittadini. E non soltanto per via dell'isolamento sociale.
Non ci capiterà di mettere in piedi iniziative degne di nota perché tutti, tutti i DPCM hanno purtroppo dimenticato di lanciare un'àncora a quegli enti semplici e dalla vita spesso sregolata che dalla nascita della Repubblica, come sancito dalla Costituzione, si occupano di colmare le lacune dello Stato.
Parlo delle associazioni, delle cooperative e delle imprese sociali, di tutti gli enti No Profit (con il grande discrimine che siano No Profit per davvero).
Se le donne di LaboraStoria sono così fortunate da passare i pomeriggi in compagnia di ragazzini neurodiversi è perché la scuola pubblica non è in grado -per ovvi e giustificatissimi motivi- di fornire tutti gli strumenti di cui hanno bisogno.
Se per far conoscere un sito archeologico siamo costrette a organizzare passeggiate GRATUITE nei posti più belli del territorio, è perché lo Stato non riesce, comprensibilmente, a valorizzarli a sufficienza.
Se in questo periodo cerchiamo di essere all'altezza di TUTTE le famiglie finite nella zona d'ombra è perché, la Cosa Pubblica, in qualche modo le ha lasciate indietro quando era il momento di salvarle. E non ci sono giustificazioni di sorta.
Il Terzo Settore va ridisegnato, in vista di una dignità che non gli è ancora riconosciuta e che viene con competenza rivendicata ogni giorno, anche in un momento del genere.
Esso è costuito di persone che ci lavorano con dedizione e hanno uno stomaco come tutte le altre, forse solo meno vizi.
Resilienti continueremo a portare cultura nelle case inventandoci altri mezzi, continueremo a tentare di combattere il disagio attraverso strumenti che favoriscano la crescita individuale e collettiva come vuole la Carta in cui crediamo, a supportare giovani e indigenti.
Lo faremo gratis perché adesso siamo tutti, ricchi e poveri, nella grande bolla comune dell'incertezza.
Ci riusciremo grazie a volontari impagabili.
E resteremo in compagnia della brava gente in attesa che chi ha il potere (e il dovere) di salvarci, si ricordi di noi.
Giorgia Cuffaro
Presidente Pro Tempore
dell'Associazione LaboraStoria







Sulla Passione

Sulla Passione

Dal titolo può sembrare un trattato di filosofia, in realtà è la cosa più pratica che abbiamo prodotto sulle terme di Matidia fino a oggi.
È una roba scritta a tante mani, presidente, segretario, tesoriere, archeologa, guida turistica, responsabile dei social.
Abbiamo inserito le terme di Matidia tra le cose di cui occuparci già cinque anni fa, per poi programmare le quattro archeo-mobilitazioni nel 2019 in occasione dell'anniversario della morte dellA nipote dell'imperatore Traiano.
Nel frattempo ci siamo innamorate. Come quando una donna si innamora di un uomo e vuole starci insieme. E più lo conosce e più gli è vicina.
Come quando una persona scopre che un argomento le interessa e inizia a viaggiare per sapere.
Come quando ti affezioni a una rosa e non la trascuri, per dirla con Il Piccolo Principe.
Le terme di Matidia per noi, senza che ne fossimo coscienti, sono diventate qualcosa di simile a tutto questo.
Sono un tesoro archeologico che rischia di perdersi, per l'incuria e, fatecelo dire, per l'inadeguatezza delle persone che si sono avvicendate nel tempo. Ma non ci riferiamo alla Soprintendenza. Lo vediamo da sole che per sottrarle dallo stato di degrado in cui versano servirebbero centinaia di migliaia di euro che non ci sono. La coperta, in Italia, quando si parla di cultura è sempre troppo corta. Le ragioni dell'attuale stato delle terme sono tante e complesse e pertanto non più ascrivibili ad alcuno in maniera esclusiva, ma serve uno sforzo comune.
La figura di Matidia, poi, è ormai quasi l'emblema di ciascuna di noi.
Nella Roma imperiale ,di solito, le donne non se la passavano troppo bene, infatti. Erano considerate profondamente diverse dagli uomini, la loro influenza era relegata alla sfera privata, e quando potevano assurgere al ruolo di protagoniste della scena pubblica era soltanto per questioni nefaste o addirittura oltraggiose per le donne stesse. Le romane venivano conosciute dai più solo se adultere, se perfide, se ree. Matidia no. Lei era una donna colta, potente per via di quella cultura, era piuttosto indipendente, era intelligente e questa intelligenza ha viaggiato tra le pagine dei libri e dei giornali di scavo di archeologia arrivando fino a noi.
Adesso, però, non ce n'è più traccia.
Sappiamo dalle pochissime righe che abbiamo in mano che le terme la riguardano direttamente, ma non abbiamo una prova per dirlo. Sappiamo che la sua influenza nell'area dell'Isola Sacra fu profonda, ma nessuno ha lavorato abbastanza per poterlo testimoniare.
Fiumicino ha una grande potenzialità dal punto di vista storico-archeologico e quindi turistico-culturale, ma c'è una questione importante a monte, che non si può trascurare.
Bisogna difendere le perle che rischiano di andare perdute, bisogna far emergere quelle che non si conoscono.
Bisogna che lo studio diventi una carezza ai millenni, che la passione vada oltre l'utilità.
Siamo molto contente di ciò che sta facendo l'Amministrazione, siamo contente della entusiasta risposta dei cittadini, per cui non ci fermeremo. Insieme alle persone che ci hanno aiutato, al giornalismo corretto e libero, alle energie che non ci chiedono energie in cambio continueremo ad accarezzare le terme, la storia e Matidia; e per raggiungere l'obiettivo che ci prefiggiamo non basteranno le due date che mancano. Noi vogliamo che prima dell'estate questo posto prenda vita, sia conosciuto, tutelato e rispettato. Vogliamo farci merenda e leggerci dentro le poesie.








Terme di Matidia - prima Archeo-mobilitazione

Terme di Matidia - prima Archeo-mobilitazione

Appuntamento a domenica 27 gennaio alle 10,30 per la pulizia manuale dell'area circostante le Terme di Matidia insieme a una guida abilitata che ce ne spiegherà la storia. 
Passeremo tutti insieme qualche ora all'insegna della cittadinanza attiva e consapevole, della cultura, della crescita personale e sociale.
Abbiamo invitato comitati, associazioni, istituzioni.
Se non fossimo riusciti a metterci in contatto con voi ecco l'invito, ci vediamo lì 








PARTE LA CAMPAGNA TESSERAMENTO 2019!

PARTE LA CAMPAGNA TESSERAMENTO 2019!

A soli 5€ in occasione del V anniversario della nascita dell’Associazione

vecchi e nuovi associati, facendo la tessera per se stessi o per i propri figli, avranno diritto a:

- una guida gratuita presso i siti archeologici di Fiumicino nelle giornate organizzate dall’Associazione
- una guida gratuita presso siti archeologici/musei di Roma nelle giornate organizzate dall’Associazione
- una lezione di un corso a scelta per bambini o adulti
- la partecipazione a un seminario per adulti
- prodigiosi sconti su tutte le altre iniziative

Fai la tessera di LaboraStoria valida per tutto il 2019, insieme faremo cultura per costruire civismo!


*Per informazioni visita il sito laborastoria.it o chiama il 366 15 10 915 oppure manda una mail a [email protected]








Terme di Matidia

Terme di Matidia

“Riportiamo alla luce le terme di Matidia”. È questo l’oggetto dell’iniziativa promossa dall’associazione LaboraStoria, già da anni impegnata attivamente sul territorio nella valorizzazione del patrimonio culturale di Fiumicino.

Quattro giornate programmate nel 2019, per sottrarre l’area al degrado in cui versa e restituire alla cittadinanza un sito dal forte valore archeologico e storico. Matidia -nipote dell’imperatore Traiano e suocera di Adriano- dalla quale queste terme prendono il nome per la vicinanza all’omonimo ponte, morì il 23 dicembre 119.  “Tra un anno esatto, quando ricorrerà l’anniversario della sua morte” riporta presidente di Laborastoria “vorremmo poter di nuovo ammirare questo patrimonio del II secolo. Perciò abbiamo intenzione di programmare quattro iniziative per bonificare l’area -falci e tagliaerba alla mano- insieme a cittadini, istituzioni e associazioni”








Le Traianee 2018

Le Traianee 2018

Anche quest’anno LaboraStoria partecipa alla realizzazione de "Le Traianee"
Nella splendida cornice del Parco archeologico del porto di Claudio e Traiano, incastonato tra le colonnacce, un palco ospiterà verso l’ora del tramonto Ascanio Celestini, che il 25 agosto proporrà “La ballata dei senzatetto” e Pino Quartullo, con lo spettacolo "Come se fosse lei".
Come ogni anno, il genio teatrale si mescola a bellezze archeologiche e naturalistiche in un unicuum imperdibile.

Prenotazioni per le visite guidate dell’area di Porto e per le rappresentazioni teatrali qui sul sito o al 366 15 10 915

 








Articolo 9 - 2018

Articolo 9 - 2018

Anche quest'anno LaboraStoria si aggiudica il progetto "Nel segno dell'articolo nove il Porto di Roma imperiale e la Necropoli dell'Isola Sacra si raccontano agli studenti"

Progetto voluto dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Fiumicino rivolto agli studenti delle scuole secondarie di primo grado del Comune.
L'iniziativa prevede lezioni in classe di diritto costituzionale, legislazione dei beni culturali, storia e archeologia
alternate a visite alle aree archeologiche e lo svolgimento di specifiche attività di laboratorio fotografico.








BUONE FESTE

BUONE FESTE

Auguri di buone feste da CM Laborastoria

Riprendermo presto con le nostre attività di ripetizioni, visite guidate e tanto altro ancora!








PARTE LA CAMPAGNA TESSERAMENTO 2018!

PARTE LA CAMPAGNA TESSERAMENTO 2018!

Parte la campagna tesseramento 2018!

Al costo di 10€ potrai ricevere la tessera di socio sostenitore dell’Assciazione CM LaboraStoria!

La tessera ti darà diritto a sconti sulle iniziative e sui corsi, a essere costantemente informato sui progetti in essere e a partecipare alle assemblee per ragionare su come migliorare il tuo territorio.

Non perdere questa opportunità, vogliamo che tu sia dei nostri!















Le Traianee 2017 - Tutto Esaurito

Le Traianee 2017 - Tutto Esaurito TRAIANEE, ESAURITI POSTI DISPONIBILI PER TUTTI I PROSSIMI APPUNTAMENTI
Si comunica che non e' piu' possibile prenotarsi per i prossimi appuntamenti delle "Traianee", ovvero Ennio Fantastichini il 16 luglio, Michele Placido il 23 luglio e Simona Marchini il 30 luglio, poiche' non ci sono piu' posti disponibili.







Le Traianee 2017 - 9 Luglio

Le Traianee 2017 - 9 Luglio

Piu di 270 persone per lo spettacolo di Monica Guerritore con lo spettacolo "Dall'inferno... all'infinito"








Le Traianee 2017

Le Traianee 2017

Da domenica 2 Luglio il teatro si sposa con l'archeologia :
Torna la manifestazione "Traianee".
Siete tutti invitati a partecipare, ingresso gratuito,obbligo di prenotazione al numero 3661510915.
Prima dello spettacolo è possibile visitare il sito archeologico Porto di Traiano.
Si inizia con lo spettacolo "Charlie Parker" interpretato dall'attore Vinicio Marchioni e dal sassofonista Francesco Caliso.








Le Traianee 2016 - Prima serata

Le Traianee 2016 - Prima serata

LE TRAIANEE AI PORTI DI CLAUDIO E TRAIANO - APPUNTAMENTO DEL 03/07/2016

È iniziata alla grande la rassegna teatrale nell'area archeologica dei porti di Claudio e Traiano. La prima serata, che ha ospitato lo spettacolo di Amanda Sandrelli "Alfonsina y el mar", ha registrato oltre 200 prenotazioni e circa 250 presenze. Noi ringraziamo, come sempre, le nostre archeologhe, il personale dello staff, il personale della soprintendenza , i tecnici tutti e i ragazzi della Fondazione Benetton che ci hanno aiutato nella gestione di questa prima giornata.








Le Traianee 2016

Le Traianee 2016

LE TRAIANEE AI PORTI DI CLAUDIO E TRAIANO, 3 LUGLIO PRIMO APPUNTAMENTO CON AMANDA SANDRELLI

Anche quest'anno con il patrocinio del Comune di Fiumicino e la collaborazione della Soprintendenza speciale per il Colosseo e l’area archeologica centrale di Roma si da inizio alla terza edizione delle Traianee.  

Amanda Sandrelli interpreta le pagine più suggestive di alcuni dei poeti più famosi della storia argentina. Musica e parole che si rincorrono, magie e ricordi che si uniscono in un solo istante, sulle note delle pagine più emozionanti che la storia della musica moderna abbia mai ricordato.

L’appuntamento è alle 19.30 presso i porti di Claudio e Traiano. I successivi appuntamenti della rassegna “Le Traianee” vedranno in scena il 9 luglio Alessandro Haber e Barbara Bovoli in “Sognare... forse”, il 16 luglio Serena Dandini con “Il futuro di una volta”, il 30 luglio Iaia Forte in “Erodiade” e il 7 agosto Sergio Rubini in "Sud".

Alle 17.30, prima di ogni spettacolo è prevista la visita guidata dell’area archeologica. Entrambi gli eventi sono gratuiti fino ad esaurimento posti, pertanto è necessaria la prenotazione al numero 3661510915.








Notte Bianca 2016

Notte Bianca 2016

Il 25/06/2016 durante la Notte Bianca di Fiumicino veniteci a trovare alla Necropoli dell'Isola Sacra! Troverete le nostre guide anche presso la Basilica Paleocristiana adiacente aperta per l'occasione dalla Soprintendenza Beni Culturali. Vi aspettiamo!!!








Articolo 9 2016

Articolo 9 2016

Anche quest'anno, per il terzo anno consecutivo, l'associazione sta portando avanti con successo il progetto finanziato dalla città di Fiumicino "nel segno dell'articolo 9. I porti della Roma imperiale e la Necropoli dell'isola sacra di raccontano agli studenti".

A partire dal mese di maggio la cittadinanza potrà godere della mostra fotografica realizzata dagli alunni di tutte le scuole medie di Fiumicino presso i Locali di villa Guglielmi. A presto con nuove iniziative!








Le Traianee 2015

Le Traianee 2015

LE TRAIANEE AI PORTI DI CLAUDIO E TRAIANO, 19 LUGLIO PRIMO APPUNTAMENTO CON LELLA COSTA

Con “Il pranzo di Babette” che vedrà sul palco Lella Costa si aprono “Le Traianee”, evento realizzato in collaborazione con la Soprintendenza Speciale ai Beni Archeologici, che rientra nel cartellone Metropolitana-Fiumicino Estate.

Tratto dal racconto della scrittrice danese Karen Blixen, si tratta di una testimonianza del fatto che felicità e benessere non sono possibili se non sono collettivi. E’ la storia di un dono: Babette, cuoca francese riparatasi in un paesino della Danimarca per fuggire alla Comune di Parigi, decide di impiegare i diecimila franchi d’oro vinti a una lotteria in un pranzo succulento per soli dodici invitati. Un modo per offrire felicità autentica a persone che non se la possono permettere.

L’appuntamento è alle 19.30 presso i porti di Claudio e Traiano. I successivi tre appuntamenti della rassegna “Le Traianee” vedranno in scena il 2 agosto Marco Baliani in “Kohlhaas”, il 9 agosto Enzo Decaro con “Il Gabbiano Jonathan Livingstone” e 16 agosto Sista Bramini e Camilla Dell’Agnola (alla viola) in “Miti d’acqua”.

Ogni spettacolo, a numero chiuso e in programma alle 19.30, verrà preceduto dalla visita guidata all’area archeologica. In entrambi i casi è necessaria la prenotazione al numero 3661510915.

Da: www.fiumicinoestate.it








Le Traianee

Le Traianee

Il 6 luglio, nella splendida e suggestiva cornice dei Porti Imperiali di Claudio e Traiano, si apriranno “Le Traianee”, una rassegna teatrale di 3 appuntamenti.

Il primo incontro vedrà come protagonista Alessandro Preziosi con il suo spettacolo di “Il mestiere di Amare” di Cesare Pavese, il secondo, in programma per il 12 luglio, ospiterà Alessio Boni e Marcello Prayer in “Amore Scalzo” ed infine il 19 luglio ci sarà Isabella Ragonese con “La ragazza con l’orecchino di perla” di Tracy Chevalier.

L’Assessorato alla Cultura è lieto di poter invitare la S. V. alla rassegna “Le Traianee” presso il porto di Claudio e Traiano il giorno 6 luglio 2014 alle ore 19.30. E'obbligatorio prenotarsi al seguente numero : 3668947766.

Chi parteciperà a questi eventi avrà la possibilità non solo di conoscere e apprezzare le opere interpretate da questi grandi artisti, ma avrà anche l’opportunità di visitare il meraviglioso sito archeologico dei porti di Claudio e Traiano, attraverso delle visite guidate ( sempre su prenotazione) che si svolgeranno alle ore 17:30.








Notte Bianca 2014

Notte Bianca 2014

In occasione della notte bianca del 21 giugno organizzata dall'amministrazione comunale della Città di Fiumicino, CM LaboraStoria metterà a disposizione laureati giovani e preparati che vi porteranno a spasso tra le meraviglie del parco archeologico di Claudio e Traiano e della Necropoli di Porto.

Prenota la tua passeggiata per conoscere storia, cultura e natura di questi luoghi al numero 3668947766 oppure clicca sul link in fondo per inviarci una email specificando: numero dei partecipanti, giorno e ora prescelti.

 

 

GiornoLocalitàOrario
Sabato 21 Giugno 2014 Necropoli di Porto 18:00 - 18:30 - 19:00 - 19:30
Sabato 21 Giugno 2014 Porto di Traiano 17:00 - 17:30 - 18:00 - 18:30

 








Porti Di Claudio e Traiano: lezioni in classe, visite e mostra fotografica

Porti Di Claudio e Traiano: lezioni in classe, visite e mostra fotografica

Visite guidate e approfondimenti storici sui porti di Claudio e Traiano: per gli studenti del comune di Fiumicino è arrivato il momento di scoprire uno dei maggiori patrimoni archeologici del territorio. L'occasione arriva dal progetto "Nel segno dell’articolo nove. Il porto di Roma imperiale e la necropoli dell’Isola Sacra si raccontano agli studenti", al via mercoledì 19 febbraio 2014, presso la scuola Porto Romano con la collaborazione della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma. Il progetto è rivolto agli alunni iscritti al terzo anno delle scuole secondarie di primo grado del Comune di Fiumicino e prevede l’effettuazione, durante l’orario scolastico, di una serie di visite presso le aree demaniali dei porti di Claudio e Traiano. Lo scopo è quello di far conoscere ai nostri ragazzi un’importantissima parte del patrimonio culturale di Fiumicino. Saranno coinvolte tutte le scuole secondarie, ovvero gli istituti comprensivi Colombo, Fregene-Passoscuro, G.B Grassi, Lido Faro, Maccarese, Porto Romano, e Torrimpietra. Il progetto prevede lo svolgimento di incontri preliminari nelle scuole, che saranno poi seguiti dalle visite ai Porti di Claudio e Traiano e dall'allestimento di una mostra fotografica. Ogni incontro ed ogni visita coinvolgeranno circa 40 alunni, per un numero complessivo di circa 800 partecipanti. Gli incontri nelle scuole prevedranno nozioni di diritto costituzionale e legislazione dei beni culturali ma anche nozioni di storia ed archeologia sull'impianto portuale di Roma imperiale e sulla necropoli dell’Isola Sacra. Prima della visita, inoltre, gli studenti svolgeranno attività di laboratorio fotografico poiché durante le escursioni verranno poi accompagnati da un fotografo esperto che li aiuterà a realizzare delle immagini di diverso tipo dei luoghi e dei beni archeologici che visiteranno. Nel mese di maggio è prevista la conclusione del progetto con una mostra fotografica che sarà allestita a Villa Guglielmi con esposizione degli scatti degli studenti.








Sostienici